Guarda anche...

domenica 26 agosto 2012

Simona Ventura pronta per X-Factor, seconda edizione su Sky: ''Siamo più esigenti''

In Rai, Mediaset o Sky, dove è approdata l’anno scorso, Simona Ventura non sbaglia un colpo. E mentre ha già pronti due nuovi programmi «rivoluzionari» per il satellite, si prepara a tornare nei panni del giudice cattivo nella sesta edizione di «X Factor», la seconda su Sky Uno (e su Cielo, dove andrà in onda in replica e in versione ridotta). Il conto alla rovescia è iniziato. Si parte giovedì 20 settembre con le prime quattro puntate dedicate ai casting e poi con le otto serate in diretta.
La Ventura dice: «È stato entusiasmante. Con “X Factor” e “Simona goes to Hollywood” ho dimostrato di poter dare il mio contributo anche sul satellite. Sky ha saputo cogliere il mio bisogno di fermarmi per un po’. E di questo devo ringraziare Sky. È stato un salto nel buio e poi i soldi non erano gli stessi. Tutti mi dicevano che stare in video è una malattia e che senza sarei stata male. Invece avevo proprio bisogno di fermarmi».

Le novità di X-Factor 6: «Siamo cambiati. L’anno scorso avevamo poche certezze ed eravamo e pronti a tutto. Quest’anno siamo diventati molto più esigenti. Ci sono degli over 25 molto forti, chi prenderà questa categoria partirà avvantaggiato. Anche alcuni under 24 uomini sono bravi. Abbiamo trovato talenti ancora migliori della scorsa edizione».
Ai casting ha partecipato anche Miss Italia 2011, Stefania Bivone (in foto, qui sotto): «L’ho apprezzata molto perché si è messa in gioco anche se poteva evitarlo. Ha fatto i provini come tutti ed è stata brava. Ha dimostrato di essere umile e ha capito che la bellezza da sola non basta. Nella vita ce la farà, non so in quale ambito, se nella musica o nel privato, ma come donna avrà successo».
Rapporti con i giudici: «Bellissimo. In questi mesi ci siamo sentiti spesso. Con Arisa, per esempio. Mi ha chiesto consiglio su quale brano portare a Sanremo facendomene ascoltare due. Le dissi che “La notte” avrebbe potuto vincere ed è arrivata seconda. Elio è il Grande Saggio, il “Cinico Tv”. Morgan è il mio figlio più scalmanato, però mi piace tantissimo, ha una cultura musicale straordinaria. Abbiamo grossi scontri ma ci lega un enorme affetto. Lavoriamo da quattro edizioni insieme. Gli ho anche presentato la moglie!».
Pregi e difetti dei colleghi - «Arisa è molto buona e generosa, la chiamo “Suor Arisa”. È tutto il mio opposto. Non riesce a essere realista, mentre io non voglio dare false speranze a questi ragazzi. Marco è come lo vedi, e in questo stanno sia i suoi pregi sia i difetti. Elio è il nostro punto di riferimento, riesce a rimanere sempre tranquillo. La sua è una rabbia calma».
Essere più cattivi nei giudizi? - «Più cattiva di così?! Lo sono anche se mi criticano, ma ritengo sia finita l’epoca del buonismo e dell’assistenzialismo. I ragazzi devono capire che oggi bisogna lavorare sodo per ottenere risultati, anche perché i posti sono pochi. E devono andare ai più meritevoli».
«L'ultima vincitrice Francesca Michielin la sento spesso. Per fortuna è stata promossa a scuola e sta finendo di registrare l’album con Elisa, che glielo produce. Sarà distribuito dalla Sony a settembre. L’ho ascoltato in anteprima ed è spaziale, bellissimo, stupendo».
Dopo «X Factor» - Simona dichiara: «Sto testando due format molto diversi e spero di farli entrambi. Anzi, ne ho quasi la certezza. Uno è un reality di grande impegno sociale, che nessuno voleva fare tranne me, ma sentivo il bisogno di un programma inedito che stupisse anche me stessa. L’altro è un talk show sulle istituzioni, un format nuovo fatto da noi: se dovesse andare bene, lo potremmo anche esportare».
fonte: http://www.sorrisi.com/2012/08/26/simona-ventura-lintervista-%C2%ABa-x-factor-siamo-diventati-piu-esigenti%C2%BB/

Nessun commento:

Posta un commento