Guarda anche...

giovedì 1 marzo 2012

Nuove dinamiche per la fine del ''Grande Fratello'' (by laltrapagina.it)

Ormai i concorrenti guardano alla finale e questo scatena una serie di confronti e commenti tra i ragazzi. Appena spenti i riflettori dell’ultima puntata di prime time, Valentina e Floriana hanno ipotizzato nuove dinamiche di gioco. Ilenia e Gaia hanno prima pianto per dare sfogo all’emozione di essere così vicine alla finale e poi, impaurite, ma incuriosite, insieme a Franco hanno riflettuto su “cosa potrebbe accadere fuori di qui”. “Non pensavo di dirlo – ha confessato la modella romana – ma alla fine credo che mi mancherà ‘sto posto”. “Mi piacerebbe – le ha risposto Franco – arrivare all’ultima settimana con te, Armando, Gaia e Vito, poi chi vince vince, importante è andare via tutti insieme”. Il gruppo di amici è determinato: “viviamo pienamente questa ultima fase del gioco. Sabrina: come la fenice “rinasco dalle mie ceneri” – E cercherà di farlo anche Sabrina nonostante le tensioni che sta vivendo in Casa da qualche settimana: l’ha promesso a se stessa e alla mamma che l’ha incoraggiata a restare. La giovane di origini tunisine, dopo tante lacrime, ha deciso di trovare la forza per andare avanti facendo i conti con le sue paure e le sue insicurezze: “come la fenice rinasco dalle mie ceneri” ha detto rispondendo a Patrick che, preoccupato per come si sentisse le ha consigliato “supera i tuoi problemi relativi alla sofferenza che hai dentro, problemi che non ti permettono di avere rapporti sereni con gli altri”. E il nuovo percorso della ragazza riparte anche dal rapporto con Vito, finalmente, dopo tanto, Sabrina è riuscita a parlare con lui in maniera serena, senza aggressività, senza litigare. Poche battute per ritrovare la sintonia dei primi giorni: il giovane pugliese si è detto contento che la ragazza abbia deciso di rimanere nella Casa “te lo meriti a prescindere da noi, hai una forza interiore che ti permetterà di vivere al meglio, almeno quest’ultima parte del GF”...(CONTINUA)
FONTE: http://www.laltrapagina.it/mag/?p=6191

Nessun commento:

Posta un commento